Progetti Realizzati

CENTRO OFTALMOLOGICO DI NOUNA

Entrando a far parte del Consiglio di Amministrazione dell’ospedale di Nouna, nel reparto oftalmologico, l’associazione partecipa, a pieno titolo, all’elaborazione dei piani di attività che vengono periodicamente rielaborati ed aggiornati, attraverso bilanci di previsione e consuntivi.

Reparto di Oftalmologia - Ospedale di Nouna
Reparto di Oftalmologia – Ospedale di Nouna

Nel corso dell’anno scolastico 2007/2008 è stato possibile avviare un programma di prevenzione e controllo della vista, a partire dagli alunni delle scuole locali per poi arrivare anche ai bambini che non frequentano le scuole e che sono la maggioranza.
Il problema della vista è una grande emergenza cui far fronte. L’attuazione dei progetti si avvale dei contributi regionali che da tre anni vengono erogati all’associazione sulla base di richieste specifiche e di progetti ampi e molto articolati che richiedono notevole impegno, a partire dalla loro elaborazione.

Di seguito vengono riportate le cifre dei contributi regionali assegnati:

– 2005 Euro 13.000 Campi profughi Saharawi (Laboratorio ottico)
– 2006 Euro 12.700 Burkina Faso (Centro Oftalmologico)
– 2007 Euro 19.000 Burkina Faso (Centro Oftalmologico)

Dalla fine di settembre è presente a Nouna una cooperante italiana, Susanna Chiti, laureata in lingue, con un master in cooperazione internazionale.

Il dottor Diarra ed il dottor Lino Forner in sala operatoria – ospedale di Nouna
Il dottor Diarra ed il dottor Lino Forner in sala operatoria – ospedale di Nouna

L’associazione è riuscita a far avere al personale tecnico e medico operante in loco una nuova jeep, particolarmente utile quando gli operatori sanitari si recano nei villaggi, tanto lontani e isolati dalla cittadina, per attuare i programmi di medicina avanzata e di controllo della vista dei bambini.
Purtroppo la jeep regalata precedentemente è andata distrutta, in seguito ad un grave incidente che, per fortuna non ha fatto vittime.

La nuova jeep fatta arrivare dall'Italia
La nuova jeep fatta arrivare dall’Italia

Le attività dell’Associazione Pentalux a Nouna

Abbiamo realizzato un laboratorio ottico presso l’ospedale di Nounà, sostituiti tutti i vecchi macchinari con mole elettroniche, formato dei tecnici ottici nell’uso dei nuovi apparati.

Acquistato un container e spedito con vario materiale (vestiario, due motociclette, una jeep Suzuki per interventi urgenti di pronto soccorso, medicinali alimenti non deperibili e materiale tecnico per i futuri progetti).

Acquistata jeep-ambulanza necessaria all’ospedale di Nounà.

Nel corso di due viaggi il dott. Forner ha realizzato circa 50 interventi di cataratta e portati impianti per ancora 200 interventi che verranno eseguiti dal chirurgo locale, il quale nel mese di giugno 2005 è stato in Italia, interamente spesato dalla Pentalux, per fare un corso di formazione per poter adoperare al meglio il facoelmusificatore, acquistato dall’associazione e portato al centro oftalmologico di Nounà che sta garantendo una migliore qualità con minor costo gli interventi.

Stilata tra la Pentalux, la diocesi locale (LOCADES) e il centro sanitario una convenzione di parternariato che ci rende pienamente partecipi alle decisioni riguardante la gestione del centro oftalmologico.

E’ terminato lo scorso 2010 il progetto di depistage della vista per i bambini e ragazzi compresi tra i 5 e 15 anni che frequentano le scuole della provincia del Kossi.
Sono stati visitati circa 30 mila piccoli pazienti; il progetto è stato in parte finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia ottimamente seguito dalla nostra cooperante dott.ssa Susanna Chiti che per due anni ha collaborato al completamento dell’impegnativo progetto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>